Bulldog: Mrs. and Mr. Thorpe, maybe the Best Bulldog Breeders of EverFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffFila Brasileiro - Brazilian MastiffBulldog Tuffnuts Snow Angel grandsonsBulldog Tuffnuts StrikerRobin Hood Mister Les ThorpeBulldog Lord Byron and Bulldog Tully Bulldog Tully and Bulldog Robin Hood

Fila Brasileiro

Bulldog

 

Fila Brasileiro

The Fila Brasileiro (or Brazilian Mastiff) is a large working breed of dog developed in Brazil.

The Fila Brasileiro is a Molosser breed with large bones and loose skin. The breed standard requires males to be between 65 and 75 cm (27 - 29.5 in) high at the shoulder and weigh at least 50 kg (100 lb). Females are slightly smaller and expected to be 60 to 70 cm (24 - 27.5 in) tall, and weigh at least 40 kg (90 lb).

The coat of the Fila Brasileiro is smooth and short. Solid yellow, reddish tans, black and brindled colours are permitted, except mouse-grey and solid white. White markings, not exceeding 1/4 of the coat surface area, are permitted on the feet, chest, and the tip of the tail in the FCI/CBKC standard. The CAFIB standard allows more white and does not penalize for white markings on the nose. Black is not permited by the Cafib standard.In the past on the old farms there were no black filas. So CAFIB doens't permit filas with black color as they are mix breed.

Temperament -

The Fila Brasileiro is an excellent estate guardian and cattle dog. It does not hide its aversion to strangers, consequently these dogs are not disqualified from the show ring for showing aggression to the judge. Their faithfulness to family and friends is legendary. This is not a breed for everyone: the Fila needs a confident, experienced owner who can properly curb the breed's natural aggression towards strangers. Because of its aggression, it is not well suited to busy households which have many guests. Such aggression is instinctive in Filas, so much so that the Brazilian breed standard advises show judges not to touch the dog. However, the FCI standard allows for disqualification of very aggressive dogs. Few Filas will attack for no reason, but none will be friendly with strangers. Filas love and bond strongly with their immediate families. They live to protect their loved ones, including children and other pets. They do not readily accept strangers and need an extended introduction period to warm up to others they do not know. Some will never warm up to any stranger. Some bloodlines have less temperament than others and might accept a stranger if introduced properly by the owner, but it should never be assumed that every Fila can be trained to accept strangers. They are known to play very well with children and take a great deal of "abuse" from them, as long as they are family. Filas are extremely loyal and protective and they love being around their owners.

Bulldog Inglese di Razza Pura VS Standard di Razza

In questo articolo cercheremo di comprendere le ragioni che hanno portato alla continua diffusione di notizie incomplete o false riguardanti il Bulldog Inglese e la conseguente relazione molto ambigua che, attualmente, contrappone la Razza Pura, i diretti discendenti di Rosa, con quello che dovrebbe essere lo Standard di Razza che, incomprensibilmente, non descrive la Razza Originale del Lincolnshire alla quale dovrebbe appartenere. L' altro giorno ho partecipato ad una giornata di studio organizzata da illustri Ricercatori, famosi Docenti Universitari. Ritengo che non sara stato facile, per degli scienziati, comprendere le ragioni per le quali un Cane debba essere costituzionalmente malato, senza possibilita' di intervenire efficacemente tramite la Scienza Veterinaria, se non a livello diagnostico o sintomatico, per il fatto che questi errori o patologie sono previste, anzi, prescritte nello Standard di Razza. Ritengo importante, comunque, lavorare con l' obiettivo, minimo, iniziale, della divulgazione di informazioni per quanto possibile testate e veritiere. Vorrei continuare la discussione per cercare di comprendere le ragioni che hanno portato a questa situazione ed all' attuale Standard di Razza ( Luglio del 2008 ). Alcuni siti internet, ad esempio, affermano erroneamente che lo Standard di Razza del Bulldog Inglese sia rimasto quasi invariato dal 1860 ad oggi ( a mio giudizio invariato nella apparenza, non nella sostanza ). Questa affermazione, ad esempio, risulterebbe discutibile in rapporto con i risultati delle mie ricerche. Sappiamo che Rosa, raffigurata in un famoso dipinto, era parte integrante dello Standard. Rosa appare proporzionata, con ossa leggere, collo normale, il ventre retratto, la coda lunga, le orecchie portate verso l' alto e con una linea dorsale molto arquata, inoltre i miei studi, hanno permesso di studiare il suo bellissimo movimento apparentemente piu simile a quello di un Levriero che non a quello prescritto dallo Standard attuale. Quindi lo Standard attuale non rispecchia lo Standard Originale, ma risulta ben differente. Logicamente sembrerebbe, che, in dato momento alcune caratteristiche di Rosa siano diventati difetti, mentre alcuni errori compiuti nella Selezione da certi Allevatori, probabilmente considerati inevitabili, siano diventati pregi. Cerchiamo di capire come questo sia stato possibile. Le ipotesi possono essere due:

1) tutti gli Allevatori di Bulldog in Inghilterra allevavano quello che era considerato il Cane Migliore del Mondo, Cani perfetti come Rosa, bellissimi e senza problemi di Salute, ma, per ragioni inesplicabili, se non riconducibili all' Odio, alla Gelosia oppure alla Pazzia, a Londra i membri del Kennel Club stabilivano spontaneamente e volontariamente che il Cane Bulldog ideale dovesse essere un Cane Displasico, affetto da Sindrome Respiratoria Brachicefala, che non dovesse piu essere in grado di Riprodursi o di Partorire e che dovesse morire quasi sempre per morte accidentale, in perfette condizioni di Salute, con un qualsiasi sbalzo di Temperatura, per Colpo di Caldo. Stabilirono, ad esempio, che il movimento e la posizione degli arti posteriori per essere corretti dovessero essere tali da provocare insopportabili carichi sulle articolazioni dell' Anca e del Ginocchio. Quindi i Risultati nelle Esposizioni Canine seguirono le indicazioni del Kennel Club ed i pregi divennero difetti, mentre i difetti divennero pregi, costringendo gli Allevatori Inglesi a non essere Allevatori ed i Veterinari a non essere Veterinari, per Allevare, tra mille difficolta, un Cane, volutamente ed inspiegabilmente, malato.

2) NON tutti gli Allevatori di Bulldog in Inghilterra allevavano il Cane Migliore del Mondo, un gruppo di questi Allevatori molto influente a Londra, effettuarono, per varie ragioni, Selezioni errate, Per considerazioni squisitamente commerciali questi allevatori decisero di utilizzare la propria influenza per modificare i risultati nelle Esposizioni Canine e lo Standard di Razza. Gli altri Allevatori Inglese si ritrovarono con un Cane bellissimo, ma perdente nelle Esposizioni e sempre piu' lontano dallo Standard richiesto. Gli Allevatori influenti a Londra, quindi, per essere sicuri di avere la meglio sopra un Cane nettamente superiore trasformarono via via i pregi del Bulldog di Razza Pura in difetti da evitare. Essendo, il Bulldog Originale, invincibile dal punto di vista Morfologico e, quindi, della Qualita del Movimento, il Kennel Club venne costretto a valorizzare, nello Standard di Razza e nelle Esposizioni Canine, le dimensioni della Testa , mentre gli Arti diventavano necessariamente troppo corti per giustificare il giudizio limitato al Cane Immobile osservato frontalmente. Ad esempio, considerando che Rosa porta le Orecchie alte e che nell' ultima fotografia di un Bulldog Inglese Puro, 1910, le Orecchie sono a bottone, le Orecchie divennero esclusivamente a forma di Rosa, la coda presente nei due esemplari, lunga, divenne un difetto mentre quella a cavaturacciolo, causa di tanti problemi, che, seguendo il mio ragionamento, doveva essere assolutamente assente del Bulldog Inglese venne, invece, ammessa nello Standard. Il continuo svalorizzamento delle Qualita di Movimento possedute dal Bulldog Originale contrapposto alla eccessiva valorizzazione delle dimensioni della Testa portarono inevitabilmente alla selezione di Cani Displasici o con Sindrome Brachicefala. In conclusione, dai miei studi, risulterebbe che lo Standard di Razza del Bulldog Inglese sia stato notevolmente modificato nella sostanza piu' che nell' apparenza, dal 1860 ad oggi. Queste modifiche, sostanzialmente piu' che apparentemente, perseguirebbero l' obiettivo e, comunque, andrebbero inequivocabilmente nel senso di allontanare sempre piu' il Bulldog di Razza Pura o Lincolnshire Bulldog dallo Standard di Razza per avvantaggiare il Bulldog di Londra, tutto questo, per ragioni, apparentemente, di interesse personale o, comunque, definibili commerciali senza, infatti, conseguire obiettivi puramente cinofili. Di conseguenza il mio ragionamento induce a concludere che le variazione allo Standard di Razza furono causate dalle pressioni compiute da influenti Allevatori, i quali, consci di avere sbagliato la Selezione, decisero di rimediare ai propri errori non incrociando con i migliori Riproduttori, ma effettuando notevoli pressioni al livello delle Esposizioni Canine e dei Clubs per riuscire, in questa maniera, a mantenere la gestione commerciale della Razza Bulldog a discapito dei migliori Allevatori, dei Cani e degli Acquirenti, necessitando, infine, per mantenere questa situazione, la diffusione di notizie incomplete se non assolutamente false al livello dell' opinione comune. In questa maniera gli attori, gli ideatori delle false informazioni, sarebbero gli Allevatori influenti consci di avere errato la Selezione, i principali veicoli utilizzati dovrebbero essere i risultati delle Esposizioni Canine, mentre, per quanto riguarda le occultazioni di informazioni oppure quelle parziali o incomplete, in questa categoria potremmo includere le modifiche che vennero introdotte nello Standard di Razza Originale, i principali veicoli utilizzati dovrebbero essere i Clubs.

Comportamento del Bulldog:

Le caratteristiche del Comportamento del Bulldog sono piuttosto complesse, dipendendo anche dalle Linee di Sangue e dalle scelte dei singoli Allevatori, in questo senso generalizzando troppo si rischia di non aderire alla realtà. Conviene effettuare valutazioni individuali.

Premetto che vi non vi è¨ nessuna traccia storica di alcuna Razza Canina che si sia estinta a causa del suo Comportamento. Alcuni testi affermano che nel 1860 iniziarono le selezioni per addolcire il carattere ( incroci col Carlino, Dogue de Bordeaux e Mastiff ) del Bulldog Inglese e che queste selezioni ne causarono la estinzione per avere, però, oggi un Bulldog veramente buono e mansueto. Questa ipotesi piacerebbe molto a Edmondo de Amicis e a Gianni Rodari, ma si dimostra molto superficiale e poco supportata dai fatti:

1) Il Bulldog era considerato un cane coraggioso almeno fino a quando io ero bambino e questo posso testimoniarlo, i Bulldog erano rarissimi e incutevano molto timore.

2 ) Ritengo che gli allevatori inglesi siano sempre stati , chi ne era in possesso, orgogliosi del loro Bulldog.

3) Recenti studi hanno dimostrato che sono proprio i cani di piccola taglia quelli potenzialmente più aggressivi ( Carlino).

4)Allo stesso tempo il Dogue de Bordeaux e il Mastiff, hanno una Storia secolare nei Combattimenti e hanno spiccate propensioni alla Guardia, di certo non sono i cani indicati per ottenere un Cane da Compagnia.

5) I cani sono tutti cani e obbediscono agli stessi istinti all' interno di un comportamento influenzato dall' indole, ma non secondariamente da fattori ambientali come le dinamiche che si determinano all' interno della Cucciolata, lo Stile di vita del cane, il Comportamento del padrone,l'esempio degli altri cani, come la madre, etc .

6) Un cane a cui e stato assegnato il compito di proteggere il branco dalle aggressioni esterne non può non andare incontro al pericolo per aggredire il potenziale aggressore ( ad esempio un altro maschio ).

7) Nessuno volle ottenere un Cane da Compagnia con una struttura fisica come il Bulldog, sarebbe stato un controsenso, vietati i combattimenti il Bulldog venne evidentemente utilizzato per la Guardia.

8 ) Nell' Ottocento l' Inghilterra era un paese prevalentemente rurale e non esisteva ancora la figura del Milanese col Porsche Cayenne e il Bulldoghino, i cani venivano utilizzati per scopi precisi secondo la taglia e le attitudini, infatti in Inghilterra il Bulldog è classificato come un Utility Dog.

9) Il Bulldog aveva fama di essere il Cane migliore del Mondo, veniva venduto a caro prezzo e fu per questo sottoposto a notevoli esportazioni proprio nella seconda metà dell' Ottocento, di conseguenza chi lo incrociò con altre razze non disse niente a nessuno, almeno in un primo momento.

10 ) Il Bulldog divenne il simbolo dell'Inghilterra e raggiunse una grande popolarità durante un periodo bellico, la seconda guerra mondiale, come simbolo di quelle qualità che sono evidentemente necessarie per vincere una guerra, quasi cento anni dopo queste ormai leggendarie selezioni effettuate per addolcirne il carattere.

11) Il Bulldog era classificato come cane da Combattimento fino a qualche anno fa e solo adesso viene classificato come cane da Guardia e da Compagnia. 12 ) I cani da Compagnia di solito sono di piccola taglia non sono dei molossoidi che possono arrivare al peso di 40 kilogrammi, ben difficili da gestire, quindi, anche i questo caso non ci sono prove che avvalorino la tesi delle selezioni mirate per ottenere un cane da Compagnia. 13) Il Bulldog incute, tuttora, molto timore, in particolare nelle donne, le persone tendenzialmente si spostano quando passa un Bulldog, anche questa non e una caratteristica da Cane da Compagnia o da Salotto.

14 ) La mia esperienza personale indica che io lascio i miei cuccioli da soli con il Bulldog Originale, mentre non li lascio da soli con il Bulldog Classico, quindi non credo che ci siano voluti 150 anni di selezioni mirate da parte dei migliori allevatori del mondo e l' estinzione di una razza per arrivare a questo. 15 ) Gli Inglesi rispettano gli animali e nell' ottocento era realmente di moda in Inghilterra possedere gli animali più strani provenienti dalle regioni più disparate del mondo, non penso che in questo clima di apertura e rispetto, quasi sacro, verso tutto il mondo animale, insetti e rettili, acquisito direttamente dall' India, la colonia più importante e conosciuta in quel periodo, se la andassero a prendere, a livello da deciderne pubblicamente la estinzione, contro il povero Bulldog Inglese, razza autoctona, il migliore amico dell'uomo.

16) Un cane non è una tigre e per quanto aggressivo può essere controllato dal padrone che ne può limitare i danni. In ogni caso, i soggetti a qualsiasi livello troppo pericolosi per l' uomo sono stati sempre, storicamente, abbattuti. Per questo la posizione del Governo Inglese fu perentoria, sin dal 1835, asserendo che potevano essere dannosi i combattimenti, proteggendo gli animali, non le razze che ne erano protagoniste. Non risulta infatti nessuna legge, decreto o presa di posizione del Governo Inglese riguardante la presunta eccessiva aggressività o pericolosità sociale del Bulldog.

17) Concludendo, compiendo una valutazione oggettiva, dovremmo dire che il carattere del Bulldog Inglese è rimasto, in fin dei conti, nel 2006, quasi immutato e che questa mitica opera di selezione cosi drasticamente supermirata, l' Addolcimento del Bulldog Inglese, a costo di estinzioni o di incroci con altre razze è iniziata quasi duecento anni orsono e, di questo passo, potrà , tra qualche secolo essere definita Eterna, o, quanto meno, La Opera Umana più Lunga della Storia dell' Uomo, più delle Piramidi, della Grande Muraglia, della Fabbrica del Duomo di Milano o del Cantiere per la costruzione della Basilica di San Pietro, anche perchè in Inghilterra, chi l' ha posseduto, è stato sempre contento e orgoglioso del suo Bulldog Inglese e non ha mai pensato di cambiarlo.

18) In definitiva le uniche prove storiche riguardano l' eccezionale valore del Bulldog Inglese che per questo venne utilizzato per fare spettacolo ed esportato anche in America nel 18° secolo, venne utilizzato per incrociare moltissime razze moderne nel 19° secolo, venne mantenuto in vita nel Lincolnshire da Mr. Les Thorpe, il Presidente del British Bulldog Club, nel 20° secolo ed è stato riesumato dal sottoscritto nel 21° secolo, questa è la Storia dimostrabile ed ancora testimoniabile del Bulldog Inglese Originale di Razza Pura. Le accuse svalorizzanti, invece, non appoggiano su nessuna realtà concreta( nessuno le ha mai testimoniate e nessuno le può, oggi, testimoniare), se non nel fatto che venne utilizzato per i combattimenti fino al 1835, quando peraltro era già stato sostituito dal Bull-Terrier che si era dimostrato ben più determinato e feroce senza, per questo, essere destinato al macello, l' ipotesi dell' estinzione causata dalla eccessiva aggressività per essere sostituito da un cane migliore o più commerciabile, non poggia su dati concreti e, soprattutto, potrebbe essere un' ipotesi facilmente strumentalizzata, ad esempio, da parte di chi vorrebbe vendere un Facsimile, non possedendo l' Originale e le ipotesi strumentalizzabili, come la Storia insegna, raramente si sono dimostrate quelle corrette di fronte alle analisi più approfondite, quindi non diamo le colpe ai cani anche quando le colpe sono solo delle persone. Al contrario, il Bulldog Originale di Razza Pura era apparentemente scomparso proprio a causa della sua perfezione, del suo estremo valore e della sua netta e visibile superiorità morfologica rispetto al Bulldog di Londra in particolare nel momento in cui gli effetti del deleterio incrocio con il Carlino cominciarono ad essere troppo evidenti e gli allevatori, del Bulldog di Londra, furono costretti a cercare le qualità morfologiche nell' ipertipo.

19) La mia sensazione è che con l' affermazione dell' ipertipo furono di volta in volta esasperate tutte le caratteristiche del Bulldog Originale, anche l' aggressività , per poi compiere qualche passo indietro.

20) Ma allora perchè i grandissimi allevatori inglesi utilizzarono proprio il Carlino ? Presumibilmente perchè i Bulldog non venivano più realmente testati con i combattimenti che in un certo senso rispettavano le regole selettive enunciate da Darwin. Con l' introduzione del Sistema Espositivo divenne molto più facile aggirare la Legge della Natura dove chi vince è sicuramente il migliore. L' essenza divenne, di conseguenza, facilmente sostituibile dalla apparenza e quello con il Carlino doveva essere, ritengo, l'unico incrocio possibile. Infatti, il Carlino, era un cane completamente votato all' estetica ed era necessario un incrocio che non sacrificasse la bella presenza del Bulldog anche a costo di sacrificarne la essenza, era, inoltre, primario mantenere quelle doti di carattere, coraggio, sicuramente almeno nell' apparenza, per la quali il Bulldog era conosciuto in tutto il Mondo.

Fila Brasileiro

Its origins are not well known, but it is believed to have been developed from various breeds including the English Mastiff and the Bloodhound; the latter contributing to the Fila's baggy skin. They are often used as guard dogs, tracking dogs, and guide dogs. The Fila Brasileiro is believed to have been developed from a number of breeds, predominantly the Mastiff, the Bulldog, and the Bloodhound (the last contributing to breed's loose skin). The Fila Brasileiros were found primarily on large plantations and cattle farms from where they originated. Reportedly, they are also excellent tracking dogs and were used to track Brazilian slaves and fugitives. Dr. Paulo Santos Cruz contributed largely in writing the breed standard and importing the fila from the farms to Sao Paulo. In the 1970s, due to political pressures from the dog world, the stud book was closed in Brazil. This led to the split of the Fila Brasileiro into two distinct bloodlines, often referred to by their registries, CBKC and CAFIB. CAFIB offers phenotypical evaluation and registration for unregistered dogs, in the hopes of preserving the working abilities of Fila Brasileiro dogs in remote regions of the country.

The Fila Brasileiro are descendants of the 15th-century English Mastiff, Bloodhound, Bulldog and Rafeiros. From the Bloodhound, he inherited loose skin and keen sense of smell. The Bloodhound in its bloodlines gives it superb tracking ability. The Mastiff contributed compact body, courage and an ever-alert disposition. When the Fila finds its quarry it does not attack, but rather holds it at bay until the hunter arrives. The Bulldog added the unforgiving impetuous temperament. The Fila has the abilty to track and control livestock and large game. When slavery was legal in Brazil, the Fila was used return fugitives unharmed to their slave masters. The Filas great tracking ability led to its presents in North America and Europe. Due to its size and potential for aggression, it is unfairly banned in some countries.

Bulldog Types