Bulldog Tuffnuts Snow Angel grandsonsBulldog Tuffnuts StrikerRobin Hood Mister Les ThorpeBulldog Lord Byron and Bulldog Tully Bulldog Tully and Bulldog Robin Hood

BULLDOG

Bulldog Inglese

 

The Original Bulldog Club

Bulldog: Alimenti , Alimentazione, Alimento Secco, Umido, Proteine, Grassi, Carboidrati, Acqua

Alimenti per Cane Bulldog:

 

La produzione e la commercializzazione di alimenti per cani e gatti è un settore industriale in continuo sviluppo. I cibi preparati sono disponibili in diverse formulazioni e possono essere classificati in relazione al loro contenuto in acqua e dal metodo di conservazione. Possono essere classificati anche in relazione al loro potere nutritivo: cibi completi e bilanciati, cibi complementari, miscela di cereali, snack. I cibi completi e bilanciati contengono tutti gli elementi nutritivi necessari al cane o al gatto per la particolare fase vitale in cui si trovano (es. per cuccioli, per adulti). Questi cibi non richiedono alcuna aggiunta, tranne acqua fresca e disponibile, che in realtà non dovrebbe mai mancare. I cibi complementari non devono essere mai utilizzati come unica fonte della dieta del soggetto; infatti possono essere ricchi in alcuni elementi e poveri in altri e possono quindi indurre gravi carenze nei soggetti fruitori. Devono quindi essere somministrati in associazione con altri cibi per non incorrere in squilibri nutrizionali. Alimenti umidi. I cibi umidi in scatola sono disponibili da molti anni e sono presenti diverse varietà, in relazione al loro contenuto in carne di manzo, pollo, pesce e cereali. Le loro caratteristiche sono note: rappresentano dei cibi completi e bilanciati altamente appetibili per i cani e per i gatti e sono estremamente comodi per i proprietari di questi ultimi. I più appetitosi sono quelli che contengono pochi o nessun cereale e vengono presentati come pezzi di carne o di pesce in salsa o gelatina. Dato che i bisogni nutritivi di cani e gatti sono differenti, differenti sono i prodotti presenti in commercio. Quando i bisogni energetici sono alti (gestazione, allattamento, crescita), i cibi ad alto contenuto energetico prodotti specificatamente sono più appropriati rispetto ai cibi ordinari, in genere formulati per il mantenimento. La digeribilità dei cibi in scatola è molto buona e quindi il contenuto nutritivo ha un’alta disponibilità; la consistenza morbida e tenera della carne e del pesce assicura la buona appetibilità. E’ possibile alimentare in modo soddisfacente i nostri animali con questi alimenti, ma, dato che il loro contenuto energetico è relativamente basso, ne sono necessarie grandi quantità. Ciò comporta grande dispendio di proteine ed è anche poco economico. I cibi in scatola sono prodotti sicuri con una vita commerciale molto lunga, non richiedendo alcuna condizione speciale per lo stoccaggio. Essi di solito vengono di solito prodotti tritando e mescolando i principali ingredienti, aggiungendo la gelatina e sigillando il prodotto in una lattina. Il procedimento implica la combinazione di tempo, temperatura e pressione del vapore, che variano con la grandezza del recipiente e le caratteristiche di trasferimento termico di questa ricetta, ma che sono sufficienti ad uccidere persino i batteri più dannosi. La perdita degli elementi nutritivi è minima, ad eccezione della tiamina che è particolarmente sensibile al calore e così ne vengono aggiunte quantità adeguate per mantenere i livelli necessari. Tipo di cibo Contenuto in H2O (%) Tecniche di conservazione Secco 5-12 Essiccamento Semi-umido 15-50 Riduzione H2O libera tramite umettanti, inibitori delle muffe e pH basso Umidi (in scatola) 72-85 Sterilizzazione tramite calore Congelato 60-80 Congelamento Tetrapack 70-85 Trattamento con calore e/o conservanti In recipiente di plastica 75-85 Sterilizzazione con calore Alimenti semi-umidi. I tipi di carne dei cibi per cani e gatti con un contenuto fra il 15 e il 30% possono essere conservati, protetti per diversi mesi mantenendo una ridotta quantità di acqua libera. Quest’ultima è la misura che permette la crescita di microrganismi indesiderati nel cibo o sulla sua superficie. Questi organismi, principalmente batteri e funghi, non possono né crescere né rovinare l’alimento secco, perché non è presente un quantitativo di acqua libera sufficiente per le loro necessità. L’acqua libera (Aw) viene misurata come umidità relativa allo stato di equilibrio e la maggior parte dei batteri non prolifererà sotto il livello 0.83 e le muffe e i lieviti sotto 0.6. Nei cibi semi-umidi la poca acqua disponibile è possibile grazie all'inclusione di sostanze come lo zucchero, il sale, il glicole propilenico o il glicerolo, che sono in grado di “legare” l’acqua. Viene fornita un’ulteriore protezione con l’uso di conservanti come i sorbati per evitare la crescita di muffe o lieviti o con la riduzione del pH (acidità aumentata) con gli acidi organici. La tecnologia permette la variazione del contenuto di acqua e così la forma del prodotto può essere una materia poco umida (15% di acqua), non dissimile dal cibo secco, o una sostanza leggermente umida simile nell’aspetto alla carne tritata o a cubetti (25-30% di acqua). Le forme più disponibili contengono circa il 25% di acqua e hanno una densità nutritiva abbastanza alta, hanno una buona digeribilità. Di solito non hanno un odore forte, non si seccano rapidamente se esposte all’aria e sono ben gradite dal cane, non dal gatto, specie in cui non hanno riscosso un grosso successo. Alimenti secchi. I cibi secchi presenti in commercio sono disponibili sia per i cani che per i gatti. Si vendono per i cani come bocconi cotti, estrusi o espansi, o come miscugli di bocconi e fiocchi. Essi possono essere cibi completi e bilanciati o possono essere particolarmente ricchi in alcuni componenti nutritive ed essere complementari e come tali si possono aggiungere alle diete da integrare. I mixer si basano di solito sui cereali e contengono poche proteine. Possono essere arricchiti di minerali e vitamine per fornire una completa dieta bilanciata quando somministrata in quantità appropriate con carni cucinate o in scatola. Tali mixer sono poco più che cereali cucinati, con l’aggiunta di grasso sufficiente per la cottura e l’estrusione. I cibi secchi completi e bilanciati per cani appaiono in forme fisiche simili, ma differiscono per il contenuto in principi nutritivi. Di solito vengono formulati per fornire in adeguate quantità i nutrienti necessari per le diverse fasi della vita, a cui sono destinati. La perdita di elementi nutritivi è limitata perché la cottura o i processi di estrusione non richiedono temperature o tempi eccessivi e additivi sufficienti vengono aggiunti per integrare le perdite. Dato che questa tipologia di alimenti non contiene quantità di acqua sufficienti per la crescita di batteri e funghi hanno una lunga durata e si mantengono per lunghi periodi in luoghi freschi e asciutti. I cibi secchi completi sono di solito costituiti dai cereali e dai sottoprodotti dei cereali, da concentrati proteici di origine animale o vegetale, da grassi e da integratori mineralvitaminici. I cibi secchi per gatti sono disponibili per la maggior parte come estrusi e formulati per fornire insieme all'acqua una dieta completa e bilanciata per tutte le età del soggetto. Gli ingredienti per gli alimenti secchi per gatti sono simili a quelli per i cani, ma in genere vengono incluse maggiori quantità di grassi di origine animale e di proteine, per le diverse esigenze nutrizionali di questi animali. I cibi secchi contengono una maggior concentrazione di elementi nutritivi e di energia per unità di peso rispetto a cibi con un’umidità superiore. I gatti sembrano accettare volentieri il prodotto estruso, mentre non sono particolarmente attratti da prodotti fioccati. Paragone fra cibi umidi e secchi. La densità energetica media di un alimento di mantenimento completo e bilanciato secco è compresa fra 3800 e 4300 kcal/kg, mentre un alimento umido completo e bilanciato presente in commercio non apporta più di 1000 kcal/kg, a causa del contenuto in acqua. Per soddisfare quindi i propri fabbisogni energetici un cane o un gatto dovrebbe ingerire un volume di alimento umido 3 o 4 volte superiore rispetto a quello che dovrebbe assumere con un alimento commerciale secco. Per poter paragonare i due tipi di alimento sarà necessario raffrontare gli apporti in energia e nei diversi principi nutritivi, eliminando la componente acqua dal prodotto in modo da operare semplicemente sulla sostanza secca. Ad un esame superficiale tutti i principi nutritivi sembrerebbero presenti in maggiori quantità nell’alimento secco, ma sottraendo la componente acquosa il discorso cambia. Facendo delle semplici proporzioni è possibile attuare il confronto:

es. alimento umido ® 75% di umidità, 25% di sostanza secca, 8.0% di proteine sul t.q. 8.0 (Prot. t.q.) : 25 (S.S. t.q.) = X (Prot. S.S.) : 100 (S.S. tot) X = 32% proteine S.S.

Es. alimento secco ® 8% di umidità, 92% di sostanza secca, 25% di proteine sul t.q. 25 (Prot. t.q.) : 92 (S.S. t.q.) = X (Prot. S.S.) : 100 (S.S. tot) X = 27.17% proteine S.S.

Si può notare così come gli alimenti umidi siano più ricchi in proteine e grassi rispetto agli alimenti secchi commerciali completi e bilanciati, contrariamente a quanto potrebbe apparire ad una analisi superficiale.

Aspetto Generale del Bulldog Inglese: -

Il Bulldog inglese appare armoniosamente proporzionato. Il Bulldog inglese presenta, proporzionatamente, grandi masse muscolari con una forte ossatura. Visto frontalmente la distanza tra il petto e il terreno deve essere uguale alla distanza intercorrente tra gli arti anteriori formando un quadrato perfetto. Il Bulldog Inglese è corto, brevilineo, con la testa proporzionatamente grande e piatta. La testa del Bulldog inglese è rettangolare,vista di fronte appare quadrata , il muso è corto, rincagnito. Visto dall' alto il Bulldog inglese evidenzia la tipica forma a pera, visto lateralmente il caratteristico dorso di carpa, esattamente sopra i reni. Gli arti posteriori del Bulldog Inglese sono forti visibilmente più lunghi degli arti anteriori, il ventre è retratto, la coda, attaccata bassa, non è lunga, però neanche troppo corta, mai portata sopra la linea dorsale, a manico di pompa oppure anche a cavaturacciolo se non provoca stati patologici, gli occhi sono distanziati, rotondi e assolutamente neri, lo sguardo del Bulldog inglese è intenso, dolce e profondo, le orecchie, attaccate in alto, leggere a rosa possibilmente lontane tra loro nonchè dagli occhi.Caratteristico del Bulldog Inglese è il lay-back, il tartufo è nero. Una linea immaginaria attraversa gli occhi e la sommità del tartufo. I colori tradizionali del mantello del Bulldog inglese sono il bianco e il rosso. Il Bulldog inglese è brachicefalo e brachimorfo.

Alimentazione Cane Bulldog Inglese

Una volta che cane (es. Bulldog Inglese ) abbia raggiunto la taglia adulta e non siano in gestazione o allattamento o sottoposti ad intensa attività fisica si dicono in stato di mantenimento. Nei soggetti adulti (es. Bulldog Inglese ) la dieta deve fornire un’alimentazione completa e bilanciata, che possa soddisfare le diverse esigenze. Le razze canine (es. Bulldog Inglese ) sono state selezionate in base a criteri di bellezza e di attitudine al lavoro e non in base alle capacità di assimilazione degli alimenti. Per questa ragione, anche in presenza di due cani della stessa razza (es. Bulldog Inglese ) si riscontra una diversità (± 20%) di fabbisogni energetici. L’alimentazione del cane adulto (es. Bulldog Inglese ) deve anche tenere conto della taglia. I cani di piccola taglia sono i compagni ideali per chi abita in città, vivono infatti essenzialmente in appartamento e rischiano di alimentarsi quasi esclusivamente degli avanzi dei padroni. Rischiano più di tutti gli altri di nutrirsi in modo non equilibrato e di diventare obesi. Solitamente hanno gusti più difficili e vizi, perché i proprietari cedono con maggiore frequenza ai loro capricci. A causa delle loro abitudini di vita, i cani di taglia piccola sono i più difficili. Richiedono alimenti particolarmente appetibili, con più grassi e proteine di origine animale e con una selezione di aromi naturali che soddisfi il loro palato. Per i cani piccoli, sono molto importanti anche le dimensioni dell’alimento. Un leggero aumento dei livelli dei sali minerali e vitamine consente inoltre di compensare i danni derivanti dall’alimentazione a base di avanzi e dolci. I cani di taglia piccola, pur essendo molto attivi, tendono spesso a diventare obesi. Bisogna quindi adattare la razione di cibo alla loro condizione corporea. Infatti peso e carattere del cane (es. Bulldog Inglese ) influenzano direttamente le abitudini di vita. I cani di taglia media e grande (es. Bulldog Inglese ), invece, passano più tempo all’aperto e gli avanzi costituiscono solo una piccola parte della loro dieta. I fabbisogni alimentari di cani adulti(es. Bulldog Inglese ) che vivono in condizioni normali (ossia in appartamento per cani di taglia piccola o media o in cuccia ben riparata per i cani di taglia grande) e che non fanno più di un’ora di attività fisica al giorno, sono abbastanza facili da soddisfare. Bisogna però considerare alcune particolarità anatomiche di queste razze canine (es. Bulldog Inglese ). Le dimensioni ridotte del tubo digerente dei cani di taglia gigante e la loro predisposizione alla torsione / dilatazione dello stomaco (es. Bulldog Inglese ) richiedono un regime alimentare più digeribile e una maggiore concentrazione di energia (ossia di grassi). Per le razze che invecchiano precocemente si consigliano alimenti arricchiti con vitamine E e C e contenenti poco fosforo, che ritardano l’invecchiamento e i problemi renali. I cani adulti dovrebbero essere nutriti con cibi di alta qualità, formulata per l’età adulta: gli alimenti secchi sono spesso preferiti a quelli in scatola e semiumidi, che hanno una densità calorica superiore sulla base della sostanza secca. L’alimentazione con cibi in scatola o semiumidi può favorire lo sviluppo di obesità se la quantità non viene rigorosamente controllata. I cibi secchi per cani hanno una minora densità calorica e collaborano al mantenimento di un’igiene appropriata dei denti e delle gengive.

Alimentazione Cuccioli Bulldog Inglese Orfani

 

Le cagne Bulldog Inglese forniscono ai loro cuccioli il calore, gli stimoli per le funzioni emuntorie e circolatorie, il nutrimento, le attenzioni materne e la sicurezza. Orfano è quel cucciolo che non ha accesso al latte e alle cure materne. Diverse possono essere le situazioni per cui un cucciolo Bulldog Inglese diviene orfano (es. perdita della madre al parto, non riconoscimento da parte di questa della prole, quantità e qualità di latte prodotta insufficiente), tuttavia è necessario cercare di colmare questo vuoto. I Bulldog Inglese orfani devono essere tenuti in un ambiente caldo e pulito. L’alimentazione migliore per il cucciolo Bulldog Inglese è quella fornita dalla madre, ma mancando questa la soluzione più vantaggiosa è quella di trovare una balia Bulldog Inglese, ma non è sempre possibile. Possibile alternativa è quella di nutrire i cuccioli Bulldog Inglese orfani con un sostitutivo del latte di buona formulazione. Il latte scelto deve avere una composizione più vicina possibile al latte materno. In commercio ci sono diversi tipi di latte artificiale, la maggior parte dei quali è latte vaccino modificato. Il latte del Bulldog Inglese fornisce un’elevata percentuale di calorie come lipidi, una piccola percentuale di lattosio e una percentuale intermedia di proteine. Il latte di mucca ha un contenuto calorico elevato per la componente lattosio e una quota inferiore come proteine e lipidi. Il latta vaccino come tale ha un contenuto troppo basso di energia, proteine, lipidi, calcio e fosforo per l’alimentazione di cuccioli di cane e gatto. La qualità proteica e lipidica possono essere migliorate con l’aggiunta di tuorlo d’uovo, panna o altri alimenti ricchi di queste componenti. Tuttavia nulla può sostituire il latte materno!!! L’apporto di calorie e di liquidi deve essere corretto perché i cuccioli Bulldog Inglese possano consumare una quantità di latte artificiale sufficiente per le proprie esigenze e nello stesso tempo assumere un volume di liquidi adeguato. Durante le prime settimane di vita il volume gastrico rappresenta un limite importante all’assunzione alimentare del neonato. La maggior parte dei cuccioli di Bulldog Inglese può mangiare solo 10-20 ml di latte per pasto. La quota alimentare che i cuccioli Bulldog Inglese devono ricevere è bene suddividerla in 10-12 pasti, che verranno somministrati ad intervalli regolari. Il latte artificiale andrebbe preparato fresco ogni riscaldato a 37.8°C prima di essere somministrato. Nel corso dei primi 2-3 pasti, la quantità di alimento somministrata ai cuccioli Bulldog Inglese dovrebbe essere lievemente ridotta per consentire un graduale adattamento al latte artificiale. Se infatti i cuccioli Bulldog Inglese sono ipernutriti durante i primi giorni possono andare incontro a una diarrea, che può portare a una grave disidratazione e predisposizione a infezioni fatali. Dopo ogni pasto e diverse volte al giorno la zona anale e genitale dei neonati deve essere massaggiata delicatamente con un panno umido, azione che simula il leccamento materno e stimala la minzione e la defecazione. Il peso dei cuccioli Bulldog Inglese deve essere registrato regolarmente. Quando i cuccioli Bulldog Inglese hanno 3-4 settimane di età si può preparare una pappa a base di latte artificiale e di cibo secco. Entro 6-7 settimane di età, i cuccioli Bulldog Inglese dovrebbero consumare gli alimenti secchi commerciali.

CONSIGLI PER I CUCCIOLI BULLDOG